logo MyPortal
Inizio pagina Salta ai contenuti

Home Page Agordino

Provincia di Belluno - Regione del Veneto

I luoghi della Grande Guerra

I Luoghi della Grande Guerra in Provincia di Belluno

Interventi di recupero e valorizzazione nei territori del Parco della Memoria

Programma di iniziativa comunitaria Interreg III Italia-Austria 2000-2006

Loghi

 

VISITE AI LUOGHI DELLA GRANDE GUERRA

  

Brochure - Visite guidate ai luoghi della grande guerra (Documento in formato .pdf di Adobe Acrobat da 2038 Kbyte) - ATTENZIONE LE VISITE GUIDATE descritte nella brochure NON VENGONO PIU' EFFETTUATE

È intento fondamentale del progetto far conoscere alle nuove generazioni i luoghi, splendidi ed affascinanti, che hanno fatto da scenario alle terribili e tragiche vicende legate alla Grande Guerra sul fronte dolomitico.Le tracce di 29 lunghissimi mesi di lotta, sopravvissute allo scorrere del tempo, aumentano la suggestione e la bellezza del paesaggio insegnando ad osservare, conoscere, imparare.
Per la visita con le scolaresche si sono così individuati percorsi di varia lunghezza e diffi coltà, alcuni dei quali realizzabili anche da persone con ridotte capacità motorie.
Gli itinerari proposti sono stati scelti tenendo presenti alcune caratteristiche fondamentali quali la loro rappresentatività dal punto di vista storico e la facilità d’accesso.

 

“…le Alpi vedono prodigi, non solo di singoli, ma anche di grosse pattuglie, di plotoni, di intere compagnie. E non solo si vedono eccellere i più esperti, ma anche le più giovani reclute si trasformano presto in provetti alpinisti. Alcune vie nuove di Montagna vengono aperte per necessità di guerra anche sotto il fuoco nemico…” (A. Berti).


La memoria storica per riscoprire la Montagna, per non dimenticare, per conoscere gli uomini che vissero questa tragica, ma straordinaria avventura. Memorie di guerra per sentieri di pace.A questo è stato volto, e si volge, il lavoro del Comitato Tecnico e Scientifico del Progetto Interreg III che ora – come risultato delle proprie ricerche – offre la possibilità, attraverso itinerari di facile accesso, di “toccare con mano” la vita al fronte, le diffi coltà di una vita vissuta ad oltre 2000 metri dai soldati degli eserciti contrapposti.
E questo per ricordare che la guerra non è un evento dimenticato e che – come dice il Sottotenente Medico Gino Frontali – “… non è una parentesi che possiamo affrettarci a chiudere per tornare al discorso di prima…”.
Il Comitato Scientifico e Tecnico

 

NORME COMPORTAMENTALI
Rispettiamo le montagne che ci ospitano

Le presenti note sono state riassunte per rendere un servizio agli insegnanti che accompagneranno i propri alunni nei siti interessati dagli eventi bellici della Grande Guerra.
Premesso che gli itinerari scelti sono in generale sicuri e privi di rischi intrinseci, ricordiamo che sono pur sempre escursioni in ambiente do-lomitico.
Riteniamo opportuno evidenziare pertanto alcuni consigli pratici per non trovarsi in difficoltà durante le escursioni.
Equipaggiamento: sono consigliati scarponcini da montagna e comunque idonee calzature che evitino spiacevoli distorsioni durante il cammino, vestiario comodo (tute o abbigliamento da montagna) maglione, giacca impermeabile, berretto, guanti, borraccia con bevande, eventuale colazione e/o pranzo al sacco per escursioni più lunghe.
Si consiglia altresì di portare abiti di ricambio da lasciare in pull-man e da utilizzare nel caso in cui durante l’escursione ci si imbattesse in pioggia.
Condizioni meteorologiche: l’accompagnatore (autorizzato dall’Ente coordinatore) sarà presente agli appuntamenti con qualsiasi condizione meteorologica e si riserverà di annullare l’escursione in mancanza delle condizioni di sicurezza.
Rispetto della natura:
- condurre gli alunni lungo la sentieristica indicata evitando di danneggiare la vegetazione, spaventare gli animali, rimuovere sassi e altro materiale dal suolo e dagli alvei;
- evitare gli schiamazzi, evitare di accendere radio ed emettere suoni che disturbino gli animali presenti nell’ambiente circostante e gli altri visitatori;
- NON accendere fuochi;
- non danneggiare fiori o piante e non prelevare dal loro ambiente, piccoli animali e nidi;
- riportare a casa qualunque tipo di rifiuto depositandolo negli apposi-ti contenitori;
- per qualsiasi esigenza rivolgersi all’accompagnatore.
Numero d’emergenza: 118
Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS)
fornire le proprie generalità, il luogo da cui si chiama ed il proprio numero di telefono cellulare, indicando se possibile il tipo di emergenza.

INDICE Visite ai siti della Grande Guerra
INDICE DEI PERCORSI

  1. PIANI DI LAVAREDO
  2. MONTE PIANA
  3. VAL DE L’AGA - FORCELLA DELL’ARGHENA
  4. MUSEO ALL’APERTO DELLE CINQUE TORRI
  5. MUSEO ALL’APERTO DEL LAGAZUOI
  6. MUSEO “FORTE TRE SASSI”
  7. COL DI LANA - MONTE SIEF
  8. MUSEO STORICO A SERAUTA-MARMOLADA
  9. PASSO MAURIA – MIARON
  10. COL PELOS – COL CIAMPON
  11. COL VIDAL
  12. COL VACCHER – MONTE RICCO
  13. FORCELLA CIBIANA – MONTE RITE
  14. STRADA CIANDOLADA – BECCO DI CUZZE
  15. MONTE PUNTA
  16. SPIZ ZUEL
  17. FORTE DI PEDEN (BATTERIA LISTOLADE)
  18. TAGLIATA DI SAN MARTINO

Meteo

immagine meteo

Servizio offerto dal Centro Valanghe di Arabba

Contenuto

Primo piano

Logo Università Anziani di Agordo

Università degli Adulti/Anziani
Anno Accademico 2017-2018 CALENDARIO DEL 1° TRIMESTRE

I corsi si svolgono in AGORDO - Via 27 aprile - Sala ''don F.Tamis'' (g.c.) - il martedì dalle ore 15.00 alle 17.00

Ult.agg. 14/09/2017

Ricerca Risorse del Territorio

 Natura
 Mare
 Arte
 Laghi
 view.Montagne
 Terme

 Regione
 Provincia
 Comunità Montana
 Comune



Nessun Elemento

In evidenza

Link utili:



dolomiti venete

Dolomiti Unesco

  

 

 

 Logo OpenAlp3D

 OPEN-ALP Sistema Informativo Territoriale